20170328

LE SENTINELLE DEL LAGAZUOI AL FORTE MONTECCHIO NORD

Affascinante rievocazione storica sabato 1 e domenica 2 aprile a Colico, dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14 alle 18

Sabato 1 e domenica 2 aprile Forte Montecchio Nord di Colico ospiterà la prima, affascinante, rievocazione storica del 2017. Seguiranno quelle di maggio e luglio. Una diversa dall’altra, naturalmente.

I primi ospiti della kermesse in grigioverde saranno le famose “Sentinelle del Lagazuoi”, gruppo trevigiano che ha fatto delle montagne del bellunese, sopra Cortina d’Ampezzo, il suo riferimento storico-geografico.
Remo Buosi, presidente dalla fondazione del gruppo, nel 1998, coordina abitualmente una sessantina di rievocatori. Una loro consistente aliquota, sarà presente al Forte Montecchio Nord di Colico. Le “Sentinelle del Lagazuoi” saranno protagoniste della rievocazione con un distaccamento di “Artiglieria da fortezza” (3° reggimento) e uno di fanteria (151° reggimento, Brigata Sassari, nell’anno del centenario di questo corpo glorioso dell’Esercito). Questo perché artiglieria da fortezza e fanteria erano le due “specialità” più utilizzate a Forte Montecchio Nord, insieme al Genio, alla sussistenza e alla sanità. A questo proposito, sabato 1 aprile (ma non domenica 2) ci sarà anche una rievocatrice crocerossina della Prima Guerra Mondiale che mostrerà la dotazione sanitaria al seguito del Regio Esercito.
I fanti saranno armati con una mitragliatrice Maxim 1911 italiana, oltre che all’armamento individuale principalmente costituito da fucili  e  moschetti mod. 1891. Saranno mostrate anche le dotazioni personali di ogni soldato: borracce, tascapani, maschere antigas, elmetto Adrian...
Ci saranno fuori e dentro il forte dei tavoli didattici con esposizione di materiale assortito rigorosamente inertizzato e autorizzato (dalle granate alle bombe a mano). Un tavolo sull’evoluzione delle maschere antigas dalla sua nascita al suo primo utilizzo. E sarà spiegato anche quello che si portava un soldato italiano della Prima Guerra Mondiale nel suo zaino “affardellato”.
Le guide qualificate del Museo della Guerra Bianca, poi, descriveranno, sala per sala, le strutture di Forte Montecchio Nord. Il tutto al solo prezzo del normale biglietto di entrata di 7 euro.
Per l’occasione, ed eccezionalmente, il forte sarà presidiato in ogni ambiente e non sarà effettuato il normale “giro” di visite guidate.
Dalle 9,30 alle 18, insomma, sarà consentito entrare liberamente, previo pagamento del biglietto, e restare all’interno del Forte il tempo necessario per poter soddisfare la propria “voglia di storia”. Gli orari saranno quelli consueti: 9,30-12,30 e 14-18.
Sarà, questa, anche la giusta occasione per sperimentare anche il nuovo sistema di visita guidata interattiva tramite “beacon” che ha vinto il primo premio al concorso regionale Digital Award: con il proprio smartphone (Ios o Android), scaricando gratuitamente dall’hotspot free di Forte Montecchio Nord tramite Wi-Fi, la app NEAR (di Near Projects), si potrà farsi guidare dal proprio “device mobile” all’interno del Forte, assistiti passo dopo passo da immagini e testi in otto lingue differenti (la app rileverà in automatico quella scelta di default dal proprio telefono).