20170422

Alle Sorelle Villa il ricordo della città di Lecco medaglia d'argento alla Lotta Partigiana dedicandole il nuovo centro civico di via Foscolo..



di Gianni Riva
LECCO - "I destini delle popolazioni,delle persone sono legati da un filo rosso in grado di dare un volto alla storia di tutti noi. Le zie sono state quelle che l'hanno fatto, Grazie anche a loro l'Italia vive la libertà con il contributo della Costituzione", A dirlo il dottor Stefano Corbetta magistrato al Tribunale Penale di Milano, Il Giudice lecchese ha accompagnato il papà ultranovantenne Renato cugino delle Sorelle Villa alle quali il Comune di Lecco ha dedicato il nuovo centro Civico di Via Ugo Foscolo. E' stato proprio l'anziano ed ex giornalista a scoprire la targa della dedicazione togliendo il tricolore. Le sorelle Angela, Carlotta, Caterina (chiamata Rina) ed Ermina Villa erano le  proprietarie della più importante casa rifugio della Resistenza di Lecco un località Garabuso. Qui le sorelle Villa ospitano, curano e mettono in salvo prigionieri, ebrei, partigiani e ufficiali dell’O.S.S
"Parte passavano di qui si fermavano - ricordava Rina - in casa perché era un posto un po’ nascosto e poi mandavano qualcuno a prendere il vitto.Si dava loro il vitto e se non sapevano la strada si facevano
accompagnare su dai nostri partigiani in Costa, in Erna e anche ai Piani Resinelli". Sempre Rina Villa: "Altri volevano andare in Svizzera e di questo si incaricava Enzo Locatelli.Naturalmente il C.L.N. di qui, saputo che c’era un americano che aspettava la radio, allora
anche i comandanti venivano qui. Erano,quelli che ricordo naturalmente, Prampolini,Antonio
Colombo,Giuseppe Mauri, Luigi Frigerio, Franco Minonzio.Io andavo a scuola a Como e mi incaricavano di portare notizie da Como.Infatti io raccoglievo
notizie dal bidello Taiana il quale andava sovente in Svizzera e aveva tutte le novità. Allora io
riferivo questo all’americano il quale mi dava poi delle domande da fare a questo uomo in modo da  avere una risposta esatta". Ora il ricordo e la pagina della storia delle Sorelle Villa è affidato anche al nuovo centro civico di Via Foscolo. Il Sindaco di Lecco, Virginio Brivio, spiega: "Abbiamo anche il centro civico di via Eremo dedidato a Sandro Pertini. Civico? E' una parola fedda ma richiama il valore della comunità e delle persone". Al centro ora ne fanno parte la Consulta Musicale (in particolare; il Coro alpino Lecchese, l'Accademia Corale, il Gruppo folcloristico Firlinfeu) l'Associazione ASPOC, e nella sala polifunzionale l'Associazione Teatro Invito.  Ad inaugurare il muovo centro presenti: il Prefetto Liliana Beccari, Patrizia Milani dell'Anpi e il parrroco di Acquate don Carlo Gerosa. La partecipazione del Coro Alpino Lçecchese ha portato il proprio contributo nell'esecuzione di alcuni brani del suo repertorio.