20170528

COMO - LECCO, +3,7% DI GIOVANI AGRICOLTORI: COSI' IL LAVORO "CRESCE" SUI CAMPI


Lecco, agricoltura in crescita con i giovani che “mettono il turbo”.  Nel primo trimestre del 2017 le “imprese della terra” sono aumentate del 1,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno prima, in controtendenza rispetto al resto della Lombardia. È quanto emerge da un’elaborazione di Coldiretti Como Lecco su dati della Camera di Commercio di Milano, con Lecco che supera quota 1.120 aziende agricole, unica provincia con il segno più. Protagonisti di questa corsa dell’agricoltura a Lecco — aggiunge la Coldiretti provinciale — sono i giovani titolari under 35, con 111 imprese e una crescita del 3,7%. “Questi dati – spiega Fortunato Trezzi, presidente della Coldiretti Como Lecco – fanno comprendere le potenzialità che il nostro settore può ancora esprimere nella crescita dell’economia e del lavoro sul territorio. I giovani rappresentano una riserva di energia ed idee che va incoraggiata e sostenuta”.

Al primo posto dei settori agricoli occupati dalle nuove leve delle imprese agricole ci sono le coltivazioni legate all’allevamento, come la produzione di fieno, poi c’è la coltivazione di ortaggi e a seguire si trovano gli allevamenti di capre, pecore e mucche. L’ultima frontiera è la didattica: molti sono impegnati a dare lezioni di orticoltura, come quelle che si tengono presso la scuola primaria di Santo Stefano a Lecco, dove la delegata di Giovani Impresa Coldiretti Como-Lecco Chiara Canclini e la sua vice Beatrice Lampugnani insegnano ai piccoli studenti come occuparsi della coltivazione di pomodori, lattuga e altri ortaggi. La provincia di Lecco - conclude la Coldiretti provinciale – è anche quella che, con il 36,7%, registra il record regionale di incidenza di aziende (di ogni settore) guidate dai giovani rispetto al totale delle imprese esistenti.