20170530

CONCORSO AGROALIMENTARE: IL PRIMO PREMIO VA ALL’ISTITUTO PROFESSIONALE CROTTO CAURGA DI CHIAVENNA

Sul podio anche il CFPA di Casargo e l’Istituto Alberghiero Alberti di Bormio

Si è tenuta oggi, 29 maggio, la Cerimonia di Premiazione della sesta edizione del Concorso Agroalimentare promosso dalla Categoria Merceologica Alimentare di Confindustria Lecco e Sondrio, aperto agli allievi degli Istituti e dei CFP del settore alberghiero/ristorazione delle due province.

Ad aggiudicarsi il primo posto sul podio è stata la squadra dell’Istituto Professionale Crotto Caurga di Chiavenna, il secondo è andato al CFPA di Casargo e il terzo all’Istituto Alberghiero Alberti di Bormio.
Il miglior sommelier distintosi nel corso della competizione è uno studente del PFP Valtellina di Sondrio che si è aggiudicato il corso base messo a disposizione da AIS Lombardia.
Sono state inoltre attribuite alcune Menzioni Speciali: per la miglior ricetta al CFPA con il Cervo affumicato al fieno di montagna semisfera di polenta e ribes su letto di spinaci di campo; per il miglior servizio in sala e presentazione menù al PFP Valtellina; per miglior abbinamento vino/piatti all’Istituto Alberghiero Alberti.
Ogni Istituto che ha aderito all’iniziativa è stato invitato a prendere parte alla competizione con una propria squadra, composta da un insegnante di cucina, un insegnante di sala, tre allievi cuochi e tre allievi di sala iscritti al terzo anno.
“Il nostro Concorso Agroalimentare ha ancora una volta centrato i suoi obiettivi che sono quelli di favorire il dialogo fra scuola e impresa, di stimolare la creatività degli studenti chiamandoli a mettersi in gioco e a valorizzare le tante eccellenze del nostro territorio – commenta Cristina Galbusera, Presidente di Confindustria Lecco e Sondrio. E ancora una volta ognuna delle squadre è riuscita a catturare l’attenzione della Giuria con le proprie proposte”.
“Quest’anno abbiamo invitato i partecipanti a proporre una soluzione per una colazione di lavoro che sapesse coniugare la qualità delle materie prime e la velocità tipica per questo tipo di pranzo - sottolinea il Presidente della Categoria Merceologica Alimentare di Confindustria Lecco e Sondrio, Emilio Mottolini – senza dimenticare di utilizzare i prodotti del territorio e di portare attenzione alle proprietà benefiche e nutrizionali dei cibi”.
La Giuria, composta da imprenditori del settore e professionisti della ristorazione, è stata ospitata nel corso del mese di maggio presso lo showroom di Pezzini, l’azienda di Morbegno che opera nel settore dell’arredamento, per degustare e giudicare i piatti di ognuna delle realtà partecipanti.
Hanno fatto parte della Giuria Tecnica per questa edizione del Concorso: lo Chef Claudio Prandi con il ruolo di Presidente di Giuria, lo Chef Fernando Bassi, con il ruolo di Tecnico di Cucina, il Secondo Maitre del Grand Hotel della Posta di Sondrio Marco Pedrotti, con il ruolo di Tecnico di Sala, il Sommelier AIS Cristina Ferdinandi.
A questi si sono aggiunti alcuni imprenditori associati a Confindustria Lecco e Sondrio, che si sono alternati per i diversi appuntamenti: Claudio Alongi (CANTINE NINO NEGRI – GRUPPO ITALIANO VINI), Andrea Bossi (ALPES), Claudia Crippa (AZIENDA AGRICOLA VITIVINICOLA LA COSTA),Emilio Minuzzo (EMILIO MAURI), Alessandra Padelli (SPECIALCOFFEE) e Maurizio Rocca (ROCCA LUIGI & FIGLIO).
A testimonianza del successo dell’iniziativa, è stata avviata anche una collaborazione con il Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina che ha partecipato al concorso con due giurati: Maurizio Giboli (LATTERIA SOCIALE VALTELLINA) e Fabio Moro (PASTIFICIO DI CHIAVENNA).