20170507

Nell'ultima partita del campionato il Lecco vince ma ora è atteso dall'Olginatese per la riconferma della Serie D

Foto - Alessio Corti 


di Gianni Riva

LECCO - Nell'ultima partita del campionato di Serie D gli aquilotti del Lecco si impongono 2-1 all comunale Rigamonti-Ceppi sugli ospiti della Pergolettese già con il pensiero verso, lei si, ai playoff bel cercare di seguire il Monza promosso, ormai da tempo, in Legapro.
Contro i gialloblu cremaschi i giovani blucelesti avevano solo un obiettivo i playout per salvare la tribolata stagione. Così è stato. I giocatori di mister Bertolini incitati dai tifosi hanno dato prova della concentrazione e nella determinazione nel conquistare l'accesso allo spareggio per la salvezza. Che il Lecco era comvinto di battere la Pergolòettese si è visto già all'inizio del confronto. Al quinto minuto padroni di casa im vantaggio com Cannataro bravo a ribattere in rete nell'area avversaria affollata. Con il vantaggio comunque il Lecco successivamente cercava il raddoppio ma gli avveresari al 27mo riuscivano a pareggiare con il centravanti sudamericano Dimas che riusciva a trovare un giusto pertuggio, una volta entrato in area, mandando il pallone in rete alla destra del portiere Salvadori. Passavano solo cinque minuti e i blucelesti tornavano in vantaggio grazie alla rete di Locatelli ma grande l'aiuto del compagno Caraffa per l'apertura verso la conclusione del fratello del rosonero Manuel Locatelli. Il gol dei padroni di casa veniva festeggiato dai tifosi della curva nord con il lancio in campo di fumogeni. Successivamente a partita sospesa gli operatori dello stadio li  spegnevano. Nella ripresa bravi i ragazzi di mister Bertolini a controllare il forcing finale degli ospiti ma pericolosi nelle ripartenze. Al fischio finale la gioia dei tifosi per la vittoria. Un successo che però non è bastato per la riconferma della categoria, Questa accadrà nel confrointo fratticida in programma il 21 maggio al comunale in riva all'Adda a Olginate contro i bianconeri locali. Come finirà fra queste due formazioni lecchesi, le uniche in Serie D? Ai posteri (si dice) l'ardua sentenza.