20170619

L'Associazione "Supersportivi", aiuta un giornalista affetto da 4 anni dalla sindrome rara di Richardson nella salita alla Capanna Monza



di Gianni Riva
LECCO -  Un gran gesto d'umanità di un gruppo dell'Associazione Supersportivi (a favore di soggetti con difficoltà motorie e relazionali). Mattia 13 anni,  Giorgio, 8 anni autistici, Margherita , la nuotatrice dello Stretto con sindrome di Turner, Davide 23 anni autistico Asperger, Gabriele, 24 anni autistico Asperger con Massimo Magnocavallo presidente e fondatore dell'Associazione hanno aiutato il giornalista Dario, 61 anni, affetto da 4 anni dalla sindrome rara PSP (paralisi sovrenucleare progressiva) o sindrome di Richardson , malattia rara neurodegenerativa che colpisce 1 persona su 100.000 portandolo al Rifugio Capanna Monza sul Resegone. "Dario - aggiunge Magnocavallo - l’ho conosciuto nel 1974 a Varazze dove avevamo la casa delle vacanze e 1 anno fa l’ho incontrato per caso sempre a Varazze invitandolo nella nostra Associazione a praticare tre interventi alla settimana in palestra e piscina.. Dario 5 anni fa era esperto escursionista ed amava la montagna.  Dario è stato un esempio e uno stimolo per tutti". 4 ore e 15 minuti il tempo impiegato dal gruppo dai Piani Erna  per arrivare al rifugio Monza dove il gruppo era atteso dagli amici Valentina e Angelo. Magnocavallo aggiunge: "Dario è stato molto bravo. Abbiamo fatto una bella cena, abbiamo ballato con i ragazzi e dopo siamo andati nel bosco ad ascoltare gli animali. La mattina successiva siamo rientrati ai Piani D’Erna percorrendo il sentiero più dolce n.7 in meno di tre ore".Ma non è finita. Mattia, tredicenne autistico, che era presente nel gruppo,  salirà il prossimo I Luglio la ferrata Gamma 1 sulla bastionata dei Piani Erna.. Il piccolo sarà aiutato da Massimo Magnocavallo.  Mattia è  reduce da una corsa campestre a Lissone di 1 km con 159 bambini normotipici. Magnocavallo, spiega. ""Obiettivo era non arrivare ultimi entro i 6 minuti. Matta è arrivato 149.mo con il tempo 5,5. Ora partecipa come atleta in gruppo sempre con la mia supervisione nel settore giovanile Atletica Riccardi all’Arena di Milano". Sempre Massimo Magnocavallo: "Mattia ha imparato con la nostra Associazione a nuotare ed andare in bici, a sciare".