20170620

Ripristino funicolare Lanzo-Santa Margherita, Regione Lombardia stanzia i primi 60.000 euro

Una forte spinta alla definizione dell’accordo di programma per far partire finalmente la fase esecutiva dei lavori. Questo il messaggio che il Comitato per il Ripristino della Funicolare Santa Margherita Lanzo - che compie 25 anni proprio in questi giorni - ha voluto mandare riunendosi a Lanzo d’Intelvi,nel nuovo comune Alta Valle Intelvi.

Insieme al Presidente del Comitato prof. Adalberto Piazzoli erano presenti tra gli altri il sindaco di Alta Valle Intelvi Marcello Grandi, il neo sindaco di Porlezza Sergio Erculiani, il Consigliere Delegato della Provincia di Como Ferruccio Cotta e l’arch Novati in rappresentanza del Sindaco di Valsolda Giuseppe Farina, assente perché all’estero. Tutti gli amministratori locali presenti si sono dichiarati fortemente interessati alla definizione del progetto e pronti a fare la loro parte per garantire la futura gestione dell’infrastruttura e predisporre le opere connesse (parcheggi, collegamenti pubblici con il Belvedere, ecc.).
“In data 8 febbraio – ha dichiarato il Presidente del Comitato Adalberto Piazzoli - i comuni interessati insieme alla Provincia e all’Autorità di Bacino del Ceresio avevano avanzato alla Regione Lombardia richiesta di attivazione della procedura di accordo di programma finalizzato al ripristino dell’infrastruttura. La Regione non ha ancora risposto ma è di grande conforto la notizia che proprio oggi la Giunta Regionale ha stanziato la cifra di 60.000 Euro per la messa in sicurezza della stazione della funicolare a Santa Margherita. Si tratta – ha proseguito Piazzoli - del primo importante investimento che Regione Lombardia fa sulla funicolare dopo quello iniziale del 1977 per rifare il tetto alle due stazioni. Interpretiamo questa decisione come una chiara volontà di valorizzare l’intera infrastruttura.“

Il Comitato ha ringraziato il consigliere regionale Francesco Dotti e il Sottosegretario Alessandro Fermi per l’impegno profuso in questi mesi e li ha invitati ad organizzare a breve una riunione con l’Assessore alle Infrastrutture Alessandro Sorte in cui formalizzare gli impegni di Regione Lombardia circa il ripristino completo dell’opera il cui costo complessivo è stimato tra i 6 e gli 8 milioni di euro.