20170706

COMO, PROVE TECNICHE DI GIUNTA


Le ultime novità sulla formazione del governo del capoluogo parlano di un Mario Landriscina molto determinato. Il sindaco di centrodestra (a votare è andato circa un terzo dei comaschi al ballottaggio)  ha scelto di avere soltanto 8 assessori.
I gruppi maggiori (Forza Italia, Lega e lista civica Insieme) avranno due componenti ciascuno. Fratelli d’Italia potrà contare invece su un unico nome, peraltro noto da tempo (Marco Butti). Alla Lega dovrebbe andare il vicesindaco (Alessandra Locatelli) mentre Forza Italia avrà la presidenza del consiglio comunale, che sarà un ruolo ricoperto da Anna Veronelli. Gli altri nomi che sembrerebbero sicuri della giunta sono il leghista Adriano Caldara, la forzista Amelia Locatelli e i civici Elena Negretti e Marco Galli, cui andrà la delega allo Sport. Mancano in effetti soltanto due tasselli: il secondo nome di Forza Italia e il “tecnico” che il sindaco intende portare con sé nella squadra per affidargli una delega pesante.. Il sindaco potrebbe sciogliere la riserva nei prossimi giorni. Il primo consiglio comunale dovrebbe essere convocato per lunedì 17 luglio. A tutti gli eletti è stata assegnato un indirizzo di posta elettronica certificata su cui, a partire dalle prossime ore, riceveranno le comunicazioni ufficiali del municipio.