20171018

COMO: EMERGENZA SMOG, SUPERATA LA SOGLIA DI PM10 PER QUATTRO GIORNI


Innalzamento dei livelli di PM10 (polveri sottili) con i rilevatori della centralina ARPA di Viale Cattaneo saliti a livello di allarme per quattro giorni, (da mercoledì a sabato di settimana scorsa) ovvero oltre la soglia di 50 microgrami per metro cubo, che avrebbero dovuto fare scattare il fermo delle auto private diesel euro 3 ed euro 4 da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18.30 e i veicoli commerciali diesel euro 3 nella stessa fascia oraria, misura prevista a livello regionale.
Il sindaco ha però deciso di attendere il dato di domenica, il quale, arrivato ieri, è risultato sotto la soglia. Il sindaco ha così optato per la non adozione della misura (che già avrebbe dovuto essere presa ieri). Quindi siamo di fronte ad una problematica grave, affrontata con misure palliative, che nemmeno vengono adottate. È necessaria l’adozione di misure definitive dirette a salvaguardare la salute dei cittadini, disincentivando l’uso dell’automobile, inibendo l’accesso dei mezzi a motore in centro città ed investendo su piste ciclabili e parcheggi di interscambio. Dice il odacons: “Scriveremo al Sindaco e all'Assessore Rossotti per chiedere quali serie politiche di prevenzione abbiano in programma, a medio e a lungo termine, per preservare la salubrità dell’aria e tutelare la salute dei cittadini Comaschi."