20171019

Giovani Imprenditori in visita a Thyssenkrupp, Bayer e alle ex miniere Zeche Zollverein

Lorenzetti: “Un viaggio tra le eccellenze dell’industria tedesca partendo dalle origini: l’estrazione del carbone”


Un viaggio in Renania alla scoperta delle eccellenze dell’industria tedesca senza dimenticare le origini: l’estrazione del carbone. Meta della missione economica del Gruppo Giovani Imprenditori di Api è stata la regione della Ruhr, la più grande area metropolitana della Germania e tra i maggiori distretti carboniferi ed industriali tedeschi.

Tra le eccellenze visitate dal gruppo il 13 e 14 ottobre scorsi la Tyssenkrupp di Duisburg, la più importante azienda d’Europa nel settore siderurgico e la Bayer di Leverkusen, tra le più famose aziende chimiche-farmaceutiche. Ma non solo, il gruppo ha potuto entrare nelle suggestive ex miniere di carbone, Zeche Zollverein.

“Dusseldorf ed Essen sono centri industriali ma anche prestigiose mete culturali. Gli altoforni, le torri d’estrazione e i gasometri si affiancano ad edifici–scultura modelli che dalla tradizione si proiettano alla sperimentazione di materiali contemporanei – ha dichiarato Luca Lorenzetti, Presidente del Gruppo Giovani imprenditori di Api Lecco – La nostra missione ha attraversato tutte le tappe dello sviluppo industriale del bacino della Ruhr, ben rappresentate e soprattutto ben conservate e valorizzate. L’ex sito estrattivo Zeche Zollverein, patrimonio dell’umanità dell’Unesco, è una sperimentazione artistica in cui arte, economia e architettura si fondono in un linguaggio di recupero e integrazione. Mentre Thyssekrupp e Bayer con i loro “quartieri produttivi” realizzati nel rispetto dell’ambiente e del territorio, sono realtà industriali che hanno fatto dell’innovazione e dello sviluppo i propri punti di forza. In conclusione potremmo dire che siamo partiti dal passato per guardare al progresso”.

Appena rientrato il Gruppo si è già dato da fare organizzando una visita aziendale, in programma venerdì 10 novembre, presso l’azienda associata Lamp di Verderio, attiva da oltre 40 anni nel settore dell’imballaggio flessibile.